a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore.

Instagram

Follow us

Siamo Eleonora e Alessio, due professionisti della comunicazione visiva: insieme siamo Campamento. Art Director e Graphic Designer, entrambi abbiamo maturato esperienze lavorative e percorsi professionali paralleli e indipendenti, sia in agenzie di comunicazione che come freelance. Veniamo da strade diverse che inevitabilmente si sono incontrate perché, in fondo, si cercavano.
Siamo Eleonora e Alessio, due professionisti della comunicazione visiva: insieme siamo Campamento. Art Director e Graphic Designer, entrambi abbiamo maturato esperienze lavorative e percorsi professionali paralleli e indipendenti, sia in agenzie di comunicazione che come freelance. Veniamo da strade diverse che inevitabilmente si sono incontrate perché, in fondo, si cercavano.

Ci piace raccontare storie, ma forse ancora di più ascoltarle.

Ogni cliente è unico, così come quello che comunica. Arriviamo a conoscerne ogni minimo dettaglio perché siamo curiosi di natura, affrontando i progetti come storie da raccontare. Ecco perché il cliente non è uno spettatore, ma parte del viaggio progettuale: non siamo una bussola, ma una guida pronta a farvi scoprire la bellezza e il potenziale della vostra storia.

La meta è importante
tanto quanto come ci si arriva.

Da viaggiatori crediamo che la destinazione sia importante, ma forse lo è ancora di più il viaggio. Allo stesso modo, da designer, siamo convinti del nostro metodo che racconta il processo progettuale e creativo oltre che il risultato. Il nostro primo passo è pianificare le tempistiche, in modo da favorire il naturale processo di ogni progetto. Dare luce al making of, a quello che c’è dietro, è sinonimo di autenticità: non solo l’estetica della forma, ma anche il valore del contenuto e lo sporcarsi le mani di creatività.

La meta è importante
tanto quanto come ci si arriva.

Da viaggiatori crediamo che la destinazione sia importante, ma forse lo è ancora di più il viaggio. Allo stesso modo, da designer, siamo convinti del nostro metodo che racconta il processo progettuale e creativo oltre che il risultato. Il nostro primo passo è pianificare le tempistiche, in modo da favorire il naturale processo di ogni progetto. Dare luce al making of, a quello che c’è dietro, è sinonimo di autenticità: non solo l’estetica della forma, ma anche il valore del contenuto e lo sporcarsi le mani di creatività.

La meta è importante
tanto quanto come ci si arriva.

Da viaggiatori crediamo che la destinazione sia importante, ma forse lo è ancora di più il viaggio. Allo stesso modo, da designer, siamo convinti del nostro metodo che racconta il processo progettuale e creativo oltre che il risultato. Il nostro primo passo è pianificare le tempistiche, in modo da favorire il naturale processo di ogni progetto. Dare luce al making of, a quello che c’è dietro, è sinonimo di autenticità: non solo l’estetica della forma, ma anche il valore del contenuto e lo sporcarsi le mani di creatività.

La meta è importante
tanto quanto come ci si arriva.

Da viaggiatori crediamo che la destinazione sia importante, ma forse lo è ancora di più il viaggio. Allo stesso modo, da designer, siamo convinti del nostro metodo che racconta il processo progettuale e creativo oltre che il risultato. Il nostro primo passo è pianificare le tempistiche, in modo da favorire il naturale processo di ogni progetto. Dare luce al making of, a quello che c’è dietro, è sinonimo di autenticità: non solo l’estetica della forma, ma anche il valore del contenuto e lo sporcarsi le mani di creatività.

La meta è importante
tanto quanto come ci si arriva.

Da viaggiatori crediamo che la destinazione sia importante, ma forse lo è ancora di più il viaggio. Allo stesso modo, da designer, siamo convinti del nostro metodo che racconta il processo progettuale e creativo oltre che il risultato. Il nostro primo passo è pianificare le tempistiche, in modo da favorire il naturale processo di ogni progetto. Dare luce al making of, a quello che c’è dietro, è sinonimo di autenticità: non solo l’estetica della forma, ma anche il valore del contenuto e lo sporcarsi le mani di creatività.

Un progetto è come un viaggio.
Quel che conta è affrontarlo con chi sa tracciare la strada.

Un progetto è come un viaggio. Quel che conta è affrontarlo con chi sa tracciare la strada.

Campamento è la capacità di adattarsi.

Il nostro punto di forza è avere un’attitudine orientata al problem solving. Se il mondo del lavoro è una terra selvaggia, per noi essere dei professionisti vuol dire saper accendere un fuoco.
Crediamo nel valore dell’indipendenza e nell’affrontare un percorso dando importanza ad ogni singola conquista: per questo il nostro logo è una bandiera.

Siamo uno studio portatile.

“Essere qui e ora” è un concetto che abbiamo applicato alla lettera al nostro approccio lavorativo, che si avvicina a quello del nomadismo digitale: per noi avere un luogo fisico regolare non è indispensabile, grazie alla possibilità di essere sempre connessi. Questo metodo ci consente di lavorare in maniera più flessibile e dinamica, permettendoci di seguire il naturale processo di ogni progetto.

Abbiamo un impatto sul mondo.

La comunicazione è uno strumento potente, in grado di influenzare le scelte delle persone e la loro percezione del mondo. Per questo siamo consapevoli che saper comunicare sia una responsabilità. Il nostro impegno è quello di avere chiaro cosa comunichiamo in maniera etica. Ecco perché il valore di ciò che si comunica deve sempre passare attraverso il canale più coerente.
La nostra è un’etica che guarda anche all’ecologia: ecco perché ci impegniamo a ricercare tecnologie di stampa e materiali sempre più eco-compatibili. Crediamo fortemente in un impegno ambientale, per questo ogni progetto realizzato con noi contribuirà a piantare alberi in tutto il pianeta.